Attività Culturali:

GUGLIELMO MARCONI: un imprenditore emiliano moderno e uno scienziato, un inventore, un politico...   22 maggio 2017 ore 17,00

Sezione di Scienze Fisiche, Matematiche e Naturali

Sala dei Presidenti

Prof. Gabriele Falciasecca
Accademia delle Scienze dell'Istituto di Bologna
Presidente della Fondazione Marconi


Guglielmo Marconi fu un personaggio dalle mille sfaccettature: fu inventore, scienziato, imprenditore, politico, presidente di grandi istituzioni. In ognuna di queste versioni lasciò traccia della sua originalità, ma ciò che ai più sfugge è la sinergia tra queste sue diverse abilità che fu alla base di alcuni dei suoi successi più clamorosi. Nell’incontro all’ Accademia, si cercherà di mettere in evidenza come, all’interno della storia del giovane inventore, l’aspetto imprenditoriale fu determinante ed estremamente moderno nel suo realizzarsi.
 
 
 La S.V. è invitata
 
Il Presidente della Sezione
Prof. Marco Sola

“Antichi marmi, antichi autori: la croce di via Galliera”   23 maggio 2017 ore 16,00

Corso sui BENI CULTURALI “LA BELLEZZA: TRA TARDOANTICO E MEDIOEVO”

In Collabiorazione con
Associazione CULTURA E VITA
UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA


Direttore Prof. Roberta Budriesi, Alma Mater Studiorum, Università di Bologna

Il Corso sui Beni Culturali “La bellezza: tra tardoantico e medioevo” rientra nelle attività culturali dell’Associazione “Cultura e Vita”, dell’Accademia Nazionale di Scienze Lettere e Arti di Modena e dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Le lezioni e le attività seminariali si svolgeranno presso la predetta Accademia e verteranno su nuove acquisizioni in àmbito nazionale e internazionale e su più aspetti del sapere per un’approfondita comprensione dell’età che va dal tardoantico al medioevo. Il Corso, tenuto e coordinato dalla Prof. Roberta Budriesi, secondo la natura fortemente innovativa instaurata negli ultimi anni accademici, si avvarrà anche della partecipazione di illustri competenze specialistiche. La Prof. Roberta Budriesi affiancherà costantemente i singoli relatori per garantire l’omogeneità del quadro fornito e sviluppare, attraverso il dibattito, approfondimenti specifici.


Martedì 23 maggio 2017, ore 16,00
“Antichi marmi, antichi autori: la croce di via Galliera”

Prof. Roberta Budriesi
Pontificia Accademia Romana di Archeologia, Alma Mater Studiorum, Università di Bologna

Martedì 30 maggio 2017, ore 16,00
“La bellezza e il velo nella storia dell’Occidente”
Prof. Maria Giuseppina Muzzarelli
Alma Mater Studiorum, Università di Bologna

Il Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali dell’Università di Modena e Reggio Emilia riconosce 3 CFU agli studenti iscritti al Corso di Laurea in Lingue e Culture Europee, Corso di Laurea Magistrale in Lingue, Culture, Comunicazione, Corso di Laurea Magistrale in Lingue per la Comunicazione nell'Impresa e nelle Organizzazioni Internazionali, 2 CFU agli studenti iscritti al Corso di Laurea Magistrale in Antropologia e Storia del Mondo Contemporaneo e 2 CFU agli studenti iscritti al Corso di Laurea in Scienze della Cultura. I crediti saranno acquisiti come “crediti a scelta” o come “altre attività” nella forma di “attività strutturata”. Per ottenere i CFU, gli studenti dovranno frequentare almeno l’80% delle lezioni proposte e superare la verifica finale. La partecipazione al corso sarà certificata mediante firma di frequenza. Il Corso è gratuito e aperto a tutti.

SCARICA LA SCHEDA DI ISCRIZIONE 

Associazione Cultura e Vita,
viale Buon Pastore 126 41124 Modena
tel. 059 390249
fax 059 8672137
culturaevita@unimore.it
www.culturaevita.unimore.it

Problemi e attualità della nozione aristotelica di giustizia   26 maggio 2017 ore 16,00

SEZIONE DI SCIENZE MORALI, GIURIDICHE E SOCIALI
  
Sala dei Presidenti
 
Prof. Gianfrancesco Zanetti
Università di Modena e Reggio Emilia
  
Aristotele rimane un grande punto di riferimento nel dibattito contemporaneo. Alcune categorie elaborate nei testi aristotelici -la giustizia, il giusto “per natura” - continuano a condizionare, talvolta in modo palese, talvolta in modo sottile e nascosto, la riflessione occidentale sulla politica e sul vivere civile. Non si tratta solo di un autore decisivo per studiosi ed eruditi: la filosofia aristotelica è uno degli strumenti teorici più potenti che rimane a disposizione per chiunque voglia riflettere in modo critico sulla vita associata e le sue regole. L’eredità aristotelica, tuttavia, non è priva di elementi controversi e il confronto con i testi permette allora di affrontare il senso di una tradizione antica, ma non vecchia, della filosofia “pratica”. 
 
 
La S.V. è invitata
 
Il Presidente della Sezione di Scienze Morali, Giuridiche e Sociali
Prof. Salvatore Puliatti
 

    Per visualizzare tutte le attività culturali (anche passate) cliccare qui.